WETSUIT YES OR WETSUIT NO?

Le belle notizie partono dalle prime ore del mattino ore 05:30, quando prima di un IRONMAN di un 70,30 oppure un triathlon, il TEAM LEADER decide se la muta è concessa oppure no, attimi di tensione per tutti gli atleti.

Fino a pochi anni fa la differenza la faceva principalmente su atleti con difficoltà nel nuoto, con una gambata poco propulsiva e allora  la muta dava quella gallegiabilità che li consentiva di andare più velocemente che in allenamento.

Ad oggi la differenza la fa anche SU TUTTI DAI PRO AGLI AGE-GROUP

Ho cercato di vedere e studiare quanto fosse questa differenza, e guardate cosa ho trovato:

Schermata 2018-09-13 alle 22.01.46

Su un test in vasca da 50 metri, abbiamo testato la velocità dei 300 metri in 4 situazioni diferrenti, con combinazioni differenti e dalla media risulta che:

300 metri con costume slip: 4:18

300 metri con muta: 3:53

300 metri con body compressor: 4:26

300 metri con body normale: 4:26

 

Diciamo che la differenza tra i due body è minima, ma la differenza tra senza o con muta è di 27 secondi sui 300 metri.

 

Ho provato a monitorare la medesima situazione su distanze più lunghe

 

allenamento per ironman gare ironman

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel primo 3900 con muta un tempo di 52:10, il secondo 3900 57:48 a parte la differenza del tempo, che nel complessivo tempo della gara incide poco, almeno che non puntiamo a Kona, la differenza fondamentale la fa la media battiti 123 con muta 160 senza muta con body.

 

PERCIO’ MUTA SI !!!!

preparazione atletiche per nuoto

preparazione atletica per ironman