Monte Bianco Marbrée

Home / Blog / Monte Bianco Marbrée

Monte Bianco Marbrée

In Blog

Monte Bianco Marbrée

Ascesa Monte Bianco Marbrée

Ascesa Monte Bianco Marbrée

ATTENZIONE !!!

Lo sci e lo snowboard fuoripista sono sport pericolosi, pertanto con l’articolo Monte Bianco Marbree, che state per leggere non mi assumo nessuna responsabilità di eventuali incidenti che possono avvenire dalla pratica del “fuoripista” nell’itinerario descritto.

Il territorio si modifica in continuazione e le condizioni climatiche possono modificare le valutazioni degli itinerari descritti.

Consiglio a tutti, prima di intraprendere queste discese, di avere una buona preparazione atletica e di aver frequentato stage di freeride per la pratica del fuoripista e della ricerca con ARVA.

Raccomando vivamente, le prime volte, di effettuare l’itinerario con una guida alpina.

E’ assolutamente necessario l’utilizzo dell’ ARVA, pala e sonda e consiglio lo zaino ABS, l’Avalung, corde e imbrago.

 

Consultare sempre, le Guide alpine di Courmayeur, i siti meteo e la fondazione montagna sicura.

 

DISCESA DEL MARBREE DAL Aig.de Marbrée 3535 metri.

 

Monte Bianco verso Marbree

Monte Bianco verso Marbree verso il Dente

Dalla funivia di Punta Helbronner si scende sul ghiacciao in direzione del Dente del Gigante. Nei pressi della prima cresta rocciosa iniziare l’ascesa, in situazioni di neve compatta si può fare a piedi (circa 15 minuti di salita) in caso di neve fresca con 40-50

Monte Bianco

Monte Bianco

centimetri è consigliabile mettere le pelli, e se si è fortunati di essere i primi, in 30/35 minuti si fanno le tracce.

Si sale fino al colle di Rochefort, da dove inizia la discesa.

Vi consiglio di entrare con una diagonale a destra subito sotto le rocce, l’ingesso è piccolo cica 50/110 cm a seconda delle nevicate; non entrate dritti  dal colle, specie nel periodo gennaio/febbraio, in quanto spesso ci sono accumuli. Più di una volta ho visto gente entrare dal colle e sganciare slavine senza tenere conto di chi era partito prima di loro.

Vi ricordo che bisogna fare attenzione a sè stessi ed anche agli altri.

Monte Bianco Marbrée discesa

Monte Bianco Marbrée discesa

 

Monte Bianco Marbrée canale

Monte Bianco Marbrée canale

Una volta entrati mantenere la destra, quindi buttarsi nel centro di questo spettacolare anfiteatro. L’ingresso non è impegnativo,  un 45° circa, bisogna prestare attenzione alle condizioni della neve e i salti di roccia se si rimane troppo sulla destra.

Passato un piccolo canale centrale fare attenzione, a seconda della stagione, alla possibile presenza di crepacci. Passato il canale si apre una apia zona con pendio tranquillo 25/30 ° che ci porta verso la zona del bosco, dove al termine sono presenti numerosi salti di roccia.

Marbrée discesa

Marbrée discesa

A questo punto ci si può dirigere verso sinistra e passare vicino alla rocce, per poi portarsi verso la Val Ferret. Seguendo il bosco, si arriva alla strada che ricollega alla funivia con un percorso 10-15 minuti.

Oppure mantenendo la destra, passare per un piccolo canale largo 5-6 metri; continuare  costeggiando le pareti rocciose fino in fondo, dove si presenta l’ingresso del  bosco e poi sulla strada, che con 5 minuti di camminata riconduce alla funivia: si riparte per il secondo giro!

 

La discesa è emozionante, deve essere  fatta con una buona preparazione atletica e alimentare, in quanto in alta quota il corpo è soggetto ad una maggiore disidratazione.

Il consiglio alimentare di base è di mangiare sia la sera prima che al mattino una buona quantità di carboidrati ad alto indice glicemico, in quanto il dispendio energetico è elevato; inoltre, di portare con sè almeno 4 gel di carboidrati a lento rilascio, assumere il primo alla partenza della funivia, il secondo in cima al colle, il terzo all termine della discesa e il quarto prima della seconda discesa.

Indispensabile avere con sè almeno un litro di acqua per ogni discesa e una integrazione di potassio e magnesio in caso di crampi nella seconda discenda; questo è un consiglio generico, per una preparazione più specifica è da valutare la soggettività della persona.

Per maggiori informazioni contattatemi .

Da non sottovalutare la preparazione atletica prima di intraprendere una discesa in fuori pista, in allegato ( PRESCIISTICA AVVANZATI) vi lascio una preparazione minima da fare in palestra. Anche questa è solo una indicazione generica, da qui è possibile strutturare  programmi più specifici, che variano in base al livello della persona.

 

Recommended Posts
Contact Us

Scrivetemi la vostra richiesta, vi contatterò nel più breve tempo possibile....

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Enea Monaco, Via Speranza 19/21, 40068 San Lazzaro di Savena (BO). P.IVA 02856661208
300-film-army